Minimo d'ordine Euro 30,00+iva
Per i prodotti non acquistabili on-line contattaci, verificheremo insieme l'idoneità di prodotto
Consegna a partire da 24/48 ore

I particolari e le sanzioni ADR: cosa verificare per evitare sanzioni

Come in molte circostanze, sono proprio i particolari a fare la differenza, ancor più se il tema in questione è quello del trasporto di merci pericolose (comunemente chiamato con la dicitura impropria "Trasporto in ADR"). In Italia, ma ancor più nei paesi del nord Europa, questi particolari sono oggetto di controlli mirati, pesanti sanzioni e di spiacevoli fermi mezzi e merci che sono fortunatamente evitabili effettuando dei semplici controlli.

Abbiamo raccolto 3 casi particolari che vengono controllati e sanzionati;
rientri in una di queste casistiche?

Con qualche piccolo e semplice controllo puoi verificare la conformità del tuo mezzo e dei tuoi equipaggiamenti.


Pannello-Arancio-pieghevoli1. Pannelli arancio e cerniere in plastica

Salvo esenzioni, i mezzi che trasportano merci pericolose devono avere i pannelli arancio di segnalazione. La problematica nasce soprattutto nel trasporto di merci pericolose in colli dove i mezzi spesso e volentieri montano dei pannelli arancioni richiudibili. Alcuni produttori forniscono questi pannelli con delle cerniere in plastica (solitamente di colore arancione). Questo particolare, che estetitacamente è sicuramente appagante, è però sanzionabile e, in alcuni paesi, il mezzo può essere fermato bloccando così per ore o giorni il trasporto che state effettuando. IL motivo dato dalle autorità è che, essendo la cerniera in plastica un componente del pannello e non essendo resistente al fuoco come definito al 5.3.2.2.1 ADR, il pannello stesso risulta NON CONFORME.

Scopri tutta la gamma Serpac dei pannelli arancio ADR conformi al 100%, CLICCA QUI.

copritombino-plastica2. Un foglio di plastica al posto del copritombino

Se non aderisce a terra allora non è un vero copritombino!
L'equivoco nasce dalla traduzione letterale del termine usato nel manuale ADR “Drain Cover” (copritombino), mentre la parola "sigillatombino" descriverebbe meglio lo scopo di questo equipaggiamento. Spesso sui mezzi vengono usati svariati sistemi tra cui dei semplici e comuni fogli di plastica o gomma. Questi fogli sono equiparabili ad un pezzo di cartone o di stoffa, il liquido passa comunque perché il foglio non aderisce al terreno e non sigilla il tombino. Il vero copritombino ADR deve avere il fondo viscoso e appiccicoso coperto da uno strato protettivo, e il controllo sull’equipaggiamento a norma va effettuato in maniera regolare e sistematica:
se non “appiccica” non è un vero copritombino!

Scopri tutta la gamma Serpac dei copritombini ADR conformi al 100%, CLICCA QUI.

90-3077-1

3. Pannelli arancio con numeri non conformi

I numeri e le lettere troppo fini, solitamente scritti a pennarello, spesso e volentieri non sono conformi. Anche se l’ADR permette di utilizzare dei pannelli adesivi, delle pitture o processi equivalenti per il trasporto via strada in container-cisterna, cisterne mobili, CGEM e trasporto di materie pericolose solide alla rinfusa, ci sono dei particolari che devono essere rispettati. I controlli vengono focalizzati solitamente sull’altezza e sullo spessore dei numeri ONU e dei numeri di identificazione del pericolo. Nello specifico, bisogna prestare attenzione all’altezza minima di 100 mm dei numeri e delle eventuali lettere e allo spessore minimo di 15 mm. Non è raro vedere controllori che, con il metro alla mano, prendono misure precise di numeri e lettere.

Scopri tutta la gamma Serpac dei numeri adesivi conformi al 100%, CLICCA QUI.

Scopri il pennarello per i pannelli arancio conforme al 100%, CLICCA QUI.