Accordo multilaterale per recipienti a pressione per il trasporto di gas di Classe 2 su strada ADR M326

Nei giorni scorsi, anche l’Italia ha firmato l’accordo multilaterale M326, proposto dalla Francia, in conformità con il capitolo 1.5.1 ADR concernente l'ispezione periodica e la prova dei recipienti a pressione per il trasporto di gas di Classe 2.Gli altri paesi firmatari sono: Germania, Lussemburgo, Regno Unito, Paesi Bassi, San Marino e Spagna.

Tale accordo consente il riempimento e il trasporto di recipienti a pressione di determinati numeri ONU, meglio specificati nell’accordo, anche se il controllo d'ispezione periodico ed il rapporto di prova risultano scaduti.
Ciò è ammesso in deroga alle disposizioni del capitolo 4.1.6.10 e alle istruzioni di imballaggio P200 (3) (d), congiuntamente alle tabelle 1 e 2 dell’Istruzione di Imballaggio P200 del capitolo 4.1.4.1 dell'ADR.

Si applicano tutte le altre disposizioni delle istruzioni di imballaggio P200.

Inoltre, tale accordo consente il riempimento e il trasporto di contenitori criogenici chiusi di determinati numeri ONU, meglio specificati nell’accordo, anche se il controllo d'ispezione periodico ed il rapporto di prova risultano scaduti.
Ciò è ammesso in deroga alle disposizioni del capitolo 4.1.6.10 e alle istruzioni di imballaggio P203 (8).
Si applicano tutte le altre disposizioni delle istruzioni di imballaggio P203.

Lo speditore deve inserire nel documento di trasporto la seguente dicitura: “Trasporto concordato in base alla sezione 1.5.1 dell'ADR (M326)".

L’accordo M326 sarà in vigore fino al 31 agosto 2020 per il trasporto nei territori delle parti contraenti ADR firmatarie del presente accordo. Se revocato prima da uno dei firmatari, rimane valido fino alla suddetta data solo sui territori delle parti contraenti firmatarie del presente accordo che non lo hanno revocato.

Scarica l'accordo