Blog: normative-rifiuti-pericolosi

Come risparmiare sul costo di smaltimento dei rifiuti speciali

Secondo l’articolo 183 del Decreto Legislativo 152/2006 un rifiuto è “qualsiasi sostanza od oggetto di cui il detentore si disfi o abbia deciso o abbia l’obbligo di disfarsi”. Una volta chiarito cosa si intende per rifiuto occorre fare una distinzione tra:

Vedi

Le 3 cose da sapere sul trasporto ADR dei rifiuti pericolosi

Cominciamo con un po’ di storia. Dal secondo dopoguerra, l’esigenza di regolamentare il trasporto delle merci pericolose è diventata una vera e propria necessità: non solo perché gli orrori della guerra avevano contribuito allo sviluppo di una coscienza ambientale tra i cittadini, ma anche.

Vedi

Rifiuti, rifiuti pericolosi e rifiuti in ADR: quali sono le differenze?

Nell’immaginario comune, i rifiuti sono immaginati come un unicum, di cui disfarsi tramite gli strumenti e le misure più adeguati. In realtà, se ci si sofferma un attimo a pensare, anche ai non addetti del mestiere apparirà chiaro che sussistono diverse differenze tra i rifiuti stessi. Ed è.

Vedi

Confronto normative sui rifiuti ADR HP CLP

ADR, CLP, HP: tante sigle, tanta confusione. La tematica, però, è la stessa: i rifiuti, con una particolare attenzione per quanto riguarda quelli pericolosi. Proprio durante l’anno appena trascorso, ovvero nel giugno 2017, è stato promulgato il Regolamento UE 997/2017, che ha modificato.

Vedi

Come avviene l'etichettatura dei colli contenenti rifiuti pericolosi

Le norme che disciplinano l’imballaggio e l’etichettatura dei rifiuti pericolosi devono essere rispettate in ogni situazione, con l’obiettivo di garantire la massima sicurezza, partendo dalla fase di stoccaggio, trasporto ed infine allo smaltimento.

Vedi

Rifiuti pericolosi: la situazione italiana

I rifiuti pericolosi sono quei rifiuti urbani (cioè prodotti da privati) oppure speciali (cioè prodotti da attività commerciali e industriali) che contengono sostanze pericolose potenzialmente nocive per l’uomo e per l’ambiente. Va da sé che una corretta gestione di questo tipo di rifiuti non.

Vedi

Qual è la classificazione dei rifiuti pericolosi?

Lo smaltimento dei rifiuti è sempre stata una questione spinosa, soprattutto in Italia, basti pensare all’emergenza, che negli ultimi anni ha letteralmente messo in ginocchio intere città. Ma non solo. In tutta la Penisola, infatti, sono migliaia i luoghi dove uno scorretto smaltimento dei.

Vedi

Come avviene la gestione e lo smaltimento dei rifiuti speciali

La questione della gestione e dello smaltimento dei rifiuti speciali è fondamentale ai fini di ridurre l’inquinamento ambientale e l’impatto delle attività antropiche sul pianeta. Per questo, è importante regolamentare la materia a livello legislativo: si tratta di un tema di interesse pubblico.

Vedi

Rifiuti pericolosi: come l’ambiente è tutelato dal decreto legislativo 152 del 2006

Il Ministero dell’Ambiente divide i rifiuti in due categorie: urbani e speciali. Semplificando, possiamo includere nella prima categoria tutti i rifiuti derivanti dalle attività domestiche, mentre nella seconda quelli generati dagli esercizi commerciali e dalle industrie. In entrambi i casi,.

Vedi